Ex Machina – 1968-2001 - Coscienza Artificiale nella fantascienza

 Il fascino del termine Intelligenza Artificiale è troppo forte per rimanere confinato nell'omonima disciplina accademica, non è un caso che nel 2001 il film di Steven Spielberg sia intitolato A.I., Intelligenza Artificiale.Il regista e gli uomini di marketing hanno attribuito al nome A.I.
un valore evocativo che ha radici più nella tecnologia che non nella fantascienza: avrebbero potuto utilizzare uno dei tanti termini che la fantascienza ha messo a disposizione, androide, robot, replicante; hanno preferito appoggiarsi a un termine che ha avuto così tanto successo negli ultimi decenni.Scelta rivelatrice dell'incredibile successo del termine intelligenza artificiale, entrato nell'immaginario collettivo con un'accezione ben più ampia di quello che il termine vuole trasmettere.Eppure la storia della letteratura fantastica e fantascientifica utilizza esseri artificiali coscienti, più che intelligenti, che siano soggetti.A cinquant'anni di distanza dalla pubblicazione di Io, robot di ...

Leggi tutto l'articolo