Ex modella accusa il papà di Playboy: "Aiutò Bill Cosby a drogarmi e stuprarmi"

Una modella che in passato ha fatto causa (e poi ritirato la denuncia) per molestie sessuali contro Bill Cosby è tornata alla carica coinvolgendo stavolta il fondatore di Playboy Hugh Hefner come complice del comico dei «Robinson».
Chloe Goins, questo il nome della donna, ha denunciato sia Cosby che Hefner per aggressione sessuale e violenza di genere in riferimento allo stesso episodio che sarebbe accaduto nel 2008 nella Playboy Mansion del «papà» delle conigliette.Goins, che all'epoca aveva 18 anni, afferma che Hefner la presentò a Cosby, le offrì da bere, nonostante fosse vietato dalla legge a causa della sua giovane età, le somministrò potenzialmente altre droghe e poi le disse di «stendersi in una camera da letto» quando la ragazza aveva cominciato a sentirsi male.
«Le azioni di Hefner sono quanto meno passibili di negligenza», si legge nell'azione legale in cui si afferma anche che «Hefner doveva sapere che Cosby aveva all spalle una storia di gravi aggressioni e forse stupri di giovani donne».

Leggi tutto l'articolo