Ex moglie di Totò Schillaci strappa la carta d'indentità in tv: "Lo Stato mi ha massacrata"

“Io non voglio più essere cittadina italiana perché lo Stato non ti tutela in Italia. Io sono stata massacrata dalla legge e dalla giustizia. Non  è possibile che una cittadina venga massacrata”.

Rita Bonaccorso, ex-moglie di Totò Schillaci, a Domenica Live, mette in atto una protesta in studio, strappando la sua carta d’identità in diretta, e torna a parlare della vicenda giudiziaria che la vede coinvolta, proclamando ancora una volta la sua innocenza.
“Non ho casa, vivo per strada, non ho lavoro, non mi interessa più nulla, possono fare tutto quello che vogliono di me. Mi hanno marchiata, flagellata, devastata tutta. Non posso lavorare perché devo andare nei tribunali. Non posso più mangiare, mi hanno sequestrato tutti i conti. Qualcuno si deve assumere la responsabilità di questa storia, devono essere guardati tutti i documenti”.
La Bonaccorso sarebbe stata condannata per pagare i creditori di una gioielliera fallita nel 1994, di cui la donna risulterebbe “socia apparente”. Un ruo...

Leggi tutto l'articolo