Ex pugile pesta a sangue la compagna

(ANSA) – BOLOGNA, 8 MAR – Accecato dalla gelosia, ha cominciato a picchiare la compagna sotto gli occhi del figlio di tre anni: calci, schiaffi e pugni in faccia, che l’hanno fatta finire in ospedale con 20 giorni di prognosi.
L’episodio di violenza su una donna è avvenuto ieri pomeriggio a Pieve di Cento, nel Bolognese.
Vittima, una ragazza di 24 anni, pestata a sangue dal convivente, un 36enne come lei originario del Napoletano.
L’uomo, un ex pugile che stava scontando ai domiciliari una condanna per spaccio di droga, è stato arrestato per lesioni personali aggravate dai Carabinieri.
A chiamarli è stata una vicina, che aveva sentito il rumore e le grida della giovane.
Quando la pattuglia è arrivata, la 24enne si è lanciata incontro ai militari, chiedendo aiuto.
Aveva il viso tumefatto e coperto di sangue e avrebbe detto che il compagno l’aveva picchiata dopo una lite scoppiata per la sua gelosia.
L’uomo è stato portato in carcere a Ferrara.
A quanto pare, era la prima volta che alzava le mani sulla compagna.