F1 - Rosso di sera… il pagellone di Singapore

Appuntamento alle luci dei lampioni per il mondiale di Formula 1, quello consueto a Marina Bay, per il GP di Singapore.
Vediamo come sono andati i protagonisti della gara con il nostro pagellone.
Vettel – voto 10: Qualifiche da paura, con una pole position degna del miglior Senna.
In gara riesce a vincere tre volte, tante quante sono state le partenze o ripartenze del GP.
Ricciardo gli toglie per pochi centesimi la soddisfazione del grand chelem, ma lui si “consola” con la vittoria numero 42 in carriera (superato Senna), diventando il terzo pilota per numero di trionfi nella storia, ottenuta con una condotta degna invece del miglior Schumi.
Basterà per riaprire il mondiale? Ricciardo – voto 9: E’ l’unico a tenere il ritmo di Vettel o quasi per tutta la gara.
Con una Red Bull a suo agio sul cittadino asiatico, l’australiano sfodera la miglior prestazione dell’anno scacciando le polemiche su una sua involuzione rispetto al 2014.
Suo il giro più veloce in gara.
Raikkonen – voto 6.5: La sufficienza piena è più per il podio ritrovato che per la condotta di gara.
Mai nel pieno dell’azione, non sembra più avere lo smalto di un tempo.
Singapore non gli è mai piaciuta, ma un altro Kimi oggi non avrebbe fatto sfuggire la doppietta alla Rossa.
Rosberg – voto 6: Nella giornata in cui le Mercedes affondano è lui a salvarne in minima parte l’onore con questo pur modesto quarto posto che però, viste le altrui disgrazie, lo rimette parzialmente in gioco per il mondiale.
Anche oggi, però, stava per essere surclassato dal compagno di box.
Bottas – voto 7: Non era pista per la Williams ma il finnico porta comunque a casa un buon quinto posto che è ossigeno puro nella classifica costruttori, visti gli enormi passi avanti della concorrenza, Red Bull su tutte.
Kvyat – voto 5.5: Prima parte di gara alla grande, seconda parte assolutamente anonima.
Dal russo, oggi distrutto dal confronto interno Red Bull, ci si aspettava molto di più.
Verstappen – voto 10: Qualifiche alla grande, partenza stile Kimi a Monza, rimonta stile Kimi a Monza, il tutto vale un 7 in pagella.
3 punti in più però li prende per meriti extrasportivi, con la sua risposta secca al team radio che gli imponeva, sul finale di gara, di far passare Sainz.
Personalità da 10 e lode.
Sainz – voto 7: Discorso simile a quello del compagno di box, da cui però in prova è stato bastonato.
Ottima gara con il coltello tra i denti, ma anche oggi il confronto diretto viene perso dallo spagnolo, e questo potrebbe pesare e non poco anche su future [...]

Leggi tutto l'articolo