FANTASTIC FOUR - SIMON KINBERG E' DELUSO DAI RISULTATI DELLA PELLICOLA.

È ormai passato un mese dall’uscita nelle sale del reboot dei Fantastici 4, flop annunciato e poi confermato al botteghino, che male ha risposto alla visione dei supereroi Marvel del regista Josh Trank, stroncata dalla critica, odiata dal pubblico e, a quanto pare, deludente anche per lo stesso sceneggiatore Simon Kinberg (Sopravvissuto, X-Men: giorni di un futuro passato).
Durante un’intervista con il The Hollywood Reporter, infatti, alla richiesta di illustrare cosa non fosse andato per il verso giusto in fase di produzione, Kinberg ha risposto: «Non credo ci sia una correlazione diretta tra il processo e il prodotto.
Per ora non ho ancora fatto una diagnosi completa.
È stato un film difficile, sì, ma ho lavorato ad altri film di questo tipo.
Penso ci fosse un grande film sui Fantastici 4 con quel cast, ma anche che dovevano esserci molti elementi che avrebbero dovuto incastrarsi meglio».
Kinberg ha poi continuato: «È come una collaborazione tra perfetti sconosciuti: se ci sono alcune cose che non vanno bene, poi è davvero difficile sistemarle.
Da lì, poi, sono passato direttamente a X-Men: Apocalypse.
Non ho avuto molto tempo per decomprimermi, ma sono ovviamente deluso dal mondo in cui è venuto fuori il film».
E per quanto riguarda il tweet di Josh Trank “colpevole” per molti di aver danneggiato le performance del film al box-office? Lo sceneggiatore afferma: «Onestamente, non ne ho idea.
Ho avuto altri film che non funzionavano.
Qualunque sia la ragione, il fatto che questo film non funzionasse è diventato di dominio pubblico, il che è difficile da accettare, perché metti amore e dedizione in qualsiasi cosa fai, e io mi sento molto vicino agli attori.
I loro volti sono in copertina, sono i più esposti.
Spero di fare altri film con loro.
Però sì, in definitiva è stato deludente!».
Fonte: Bestmovie.it

Leggi tutto l'articolo