FARE LA VOLONTA' DI DIO

Dice infatti il Signore: dappertutto il mio nome è bestemmiato fra tutti i popoli…Guai a coloro a causa dei quali viiene bestemmiato il mio nome.
In che cosa è bestemmiato? Nel fatto che voi non fate quello che voglio (Seconda Lettera di Clemente ai Corinzi 13:2) Non dire mai di nessuna cosa: “Sicuramente domani farò questo...”.
senza dire “se Allah vuole”*.
Ricordati del tuo Signore quando avrai dimenticato e di': “Spero che il mio Signore mi guidi in una direzione ancora migliore” (Corano Sura 18:23-24) "E ora a voi, che dite: "Oggi o domani andremo nella tal città e vi passeremo un anno e faremo affari e guadagni", mentre non sapete quale sarà domani la vostra vita! Siete come vapore che appare per un istante e poi scompare.
Dovreste dire invece: "Se Dio vorrà, vivremo e faremo questo o quello" ( Giacomo 4: 13-15) Come il sole sul piano terrestre trasforma l’acerbità in concordia, così agisce la luce di Dio nelle forme della natura eterna.
Queste luce risplende in esse e fuori di esse, le accende in modo che possano ottenere la sua volontà, arrendendosi completamente a essa.
Allora esse rinunciano alla propria volontà e divengono come se non possedessero alcun loro potere e sono desiderose solo della forza della luce (Jacob Böhme, Sei Punti Teosofici) Tu dovrai essere solo l’esecutore materiale della mia volontà (Krjshna ad Arjuna, Baghavad Gita XI:33) L’anima malvagia non vede Dio, poiché non farà sua la volontà di Dio.
Quindi rimane al di fuori di Dio e entro il proprio sé, mentre Dio anch’egli resterà entro il proprio sé.
Così l’uno risiede all’interno dell’altro, ma senza conoscersi reciprocamente (Jacob Böhme, Sei Punti V,10) Il Diavolo introdusse la sua immaginazione  velenosa nella qualità adamica.
Da ciò risultò in Adam l’ardente desiderio di cibarsi del frutto del bene e del male, e di vivere nella volontà egoistica; cioè la sua volontà abbandonò l’armonia dell’Unità Universale ed entrò nella molteplicità delle qualità…L’uomo può recuperare la vera somiglianza con Dio e la perfetta beatitudine solo desiderando decisamente di porre la propria volontà nel Figlio [Jacob Böhme, Mysterium 17:37] Dona la pienezza allo spirito di Luce, fa ciò che egli gradisce (Ani, papiro egizio) Non si realizzano le intenzioni degli uomini, ma è ciò che Dio ordina che si realizza.
Vivi dunque nel contentamento e verrà ciò che gli Dèi stessi concedono (Insegnamento di Ptahotep) Cessi la propria volontà, dice un santo, e l’inferno non ci sarà.
Perché [...]

Leggi tutto l'articolo