FLASHBACK

Cerca nel mio sguardo interrogante timori e ombre di un verdetto e mendicante, taci alla parola che esce per non aver meno rabbia da guarire.
Amore circoscritto al mio mondo, mai paragonato volutamente ad altro, felice nelle ferite che non sai tacere, io, come ombra, giaccio a te vicino.
Fa che i miei gesti non cancellino l'ombra che il volto tuo privo di carezze può pensare, forse una mano che sfiora con forza le tue guance può lanciarti smarrito verso le più ignote rive.
Ricorda, se vuoi perdona e non aver paura di tornare.

Leggi tutto l'articolo