FLIRT - corteggiarsi, civettare, tubare, filare

E' ammesso o non è ammesso il flirt? Anche se si volesse proibirlo, è molto probabile che non ci si riuscirebbe: non ci si è mai riusciti, da che mondo è mondo.
Diciamo dunque che il flirt è ammesso, entro certi limiti dettati dalla coscienza, dal buon gusto, dalla discrezione.
La persona che ha un flirt non se ne vanterà, non lo ostenterà, non ne farà motivo di pettegolezzi e futili con gli amici.
La donna eviterà moine, civetterie e sguardi languidi in pubblico.
Non considererà i suoi corteggiatori come un patrimonio privato, nè come suoi cavalier serventi. Non accetterà da loro regali impegnativi, ma solo un cd, un libro, un mazzolino di fiori, e solo in occasioni di compleanni, onomastici o altro.
Non darà ai corteggiatori speranze che non è certa di poter coltivare.
non si farà illusioni premature, non alimenterà dentro di sè sogni e progetti non giustificati da reali e serie proposte da parte del corteggiatore.
E, naturalmente, non incoraggerà più di un corteggiatore alla volta! Collezionare flirt sembra considerato da talune ragazze una sorta di sport, un record da raggiungere e battere: si tratta evidentemente di uno sport non solo poco serio, ma assai di cattivo gusto.
Una ragazza beneducata (oltre che seria) conosce i limiti del flir e non li supera mai, nè in quantità ne in ....
qualità.

Leggi tutto l'articolo