FORZA FERNANDO!

Come  molti  di  voi  sapranno,   la   mia   più grande passione è legata alla Formula 1.
Sin da quand’ero piccolo seguivo le gare della mia amata Ferrari ed ancora oggi è così.
Niente conta di più delle Rosse di Maranello quando scendono in pista: esistiamo solo io e lo schermo e nemmeno una catastrofe naturale potrebbe scollarmi dalla sedia in quei momenti.
Domenica prossima si correrà l’ultima gara di questa stagione, bella ed entusiasmante: il mondiale costruttori è stato appena assegnato meritatamente alla Red Bull, alla quale vanno i miei complimenti, ma Fernando Alonso potrebbe vincere quello piloti e se così fosse l’entusiasmo di tutti i tifosi Ferrari, e non solo, andrebbe alle stelle per via della rimonta eccezionale ed insperata alla quale è stato capace di dar vita quando tutti lo davano per spacciato.
Pur avendo una vettura competitiva ma inferiore in fatto di prestazioni ai diretti rivali, ci ha messo del suo, confermando le qualità che differenziano un vero campione da un bravo pilota: determinato, aggressivo ad ogni sorpasso, veloce, capace di attendere il momento giusto per attaccare… Mi ha divertito e in uno sport nel quale ormai conta più il business che la competizione, non è poco, credetemi.
Regolarmente a podio nelle ultime gare, ha sperperato ottimismo e belle prestazioni ed eccoci giunti all’ultimo appuntamento, quello che potrebbe consacrarlo nuovamente il migliore: non sarà affatto facile perché la concorrenza si mostrerà ancora una volta aggressiva e potrà contare su una monoposto formidabile ma sono più che sicuro che lui non si lascerà intimorire e, comunque vada a finire, noi tifosi gli saremo riconoscenti per averci fatto sognare.
La Ferrari ha trovare l’erede di Schumy, costante nei risultati, capace di tirare fuori il meglio dalla propria vettura con prestazioni sempre di alto livello.
Bravo Fernando, domenica il popolo in Rosso ti darà quella spinta in più per continuare a volare alto…

Leggi tutto l'articolo