FROLLE DI SANTA LUCIA

Questi biscottini non sono altro che delle semplici paste frolle ma nella mia città, Verona, dove è molto sentita la festività di Santa Lucia, non c'è pasticcere o fornaio che non le venda.
Di ricette ce ne sono un'infinità, ma io vi voglio regalare quella della mia nonna Anna, che potrete utilizzare anche per crostate, crostatine o quant'altro richieda una pasta frolla.
FROLLE DI SANTA LUCIA 300gr farina (*) 150gr zucchero (meglio se a velo) 1 pizzico di sale 150gr burro freddo a pezzetti 3 tuorli 1 cucchiaino di lievito semi di vaniglia q.b.
e/o scorza grattugiata di limone o arancia non trattata (latte q.b.) (*) Io ho usato farina senza glutine.
Su un piano di lavoro, disponete la farina a fontana, preventivamente mescolata col lievito.
Aggiungete lo zucchero, gli aromi, il sale e il burro tagliato a pezzetti.
Con le dita velocemente mescolate il burro allo zucchero, aggiungete i tuorli e mescolate fino ad ottenere una palla liscia ma compatta.
Dipenderà dalla farina che usate se servono un paio di cucchiai di latte ma fate attenzione a non esagerare: versatene un cucchiaio alla volta.
Preparata la palla di frolla, rivestitela con un foglio di pellicola e avvolgetela in un canovaccio (ndr.
non deve prendere aria).
Lasciatela riposare in frigo almeno 2 ore, meglio tutta la notte.
Finito il tempo di riposo, infarinate leggermante il piano del lavoro e il mattarello e stendete la frolla.
Con gli stampini appositi, meglio se natalizi, ritagliate i biscottini, disponeteli sulle piastre del forno rivestite di carta forno e cuocete a 160° (ventilato) per circa 10 min.
Devono appena dorarsi.
Le frolle di Santa Lucia vanno servite o così al naturale o spolverizzate di zucchero a velo.
Gata

Leggi tutto l'articolo