Farage, 'Brexit è il paradiso'

(ANSA) – LONDRA, 6 FEB – La Brexit “per me è un paradiso” che libererà la Gran Bretagna “da bulli arroganti e non eletti come Donald Tusk”.
E’ la replica di Nigel Farage, eurodeputato, ex leader degli euroscettici britannici dell’Ukip e alfiere anti-Ue nel referendum del 2016, alle parole del presidente del Consiglio Europeo sui brexiteers che meriterebbero “un posto speciale all’inferno”.
Parole liquidate come “irresponsabili e patetiche” da commentatori pro Brexit quali Michael Heaver.
E con toni ancor più duri dal popolare anchorman tv Piers Morgan: “Questi clown dell’Ue mi rendono più filo-Brexit ogni volta che aprono bocca”.
Esponenti delle opposizioni britanniche e Tory pro-Remain come Anna Soubry o Philip Lee denunciano invece la deliberata “forzatura della citazione” di Tusk da parte dei brexiteers, affermando da parte loro di non aver mai criticato coloro che hanno votato per uscire dall’Ue nel 2016, ma solo certi “politici sconsiderati promotori della Brexit senza un piano credibile per attuarla”.