Fare cassa a tutti i costi?? Ma che politica è?

Equitalia Gerit: quando viene recapitata la fatidica busta con questa intestazione, si inizia a sudare freddo.
Ma c’è qualcosa di peggio, come quando la cassetta della posta rimane vuota e si viene a scoprire, senza alcuna comunicazione da parte della società in questione, che sulla vostra auto è stata messa un’ipoteca.
La Gerit, agente pubblico di riscossione, può anche questo (nella foto una "colorita" manifestazione di protesta, a Roma, sotto la sua sede).
Il "fermo amministrativo" Si chiama “Fermo amministrativo”, e viene applicato quando il cliente non paga i suoi debiti.
Prima arriva quindi la cartella esattoriale, poi, in caso di mancata regolarizzazione, è possibile applicare il fermo, che porta fino al pignoramento del bene.
Il problema è che, normalmente, il fermo viene notificato.
In questo caso, invece, no.
Bloccata l’auto… senza saperlo È successo ad un nostro lettore che, quando ha provato a vendere la propria macchina, si è sentito dire che non poteva avviare la permuta perché sulla sua auto era stato applicato il fatidico fermo.
“Come, quando, perché”? Domande lecite.
Ma Francesco (questo il nome del malcapitato, che dopo tante vicissitudini preferisce mantenere l’anonimato) non si fa prendere dal panico, si rivolge a un avvocato, e prova a capire.
Se pensate che sia stata un’operazione semplice, vi sbagliate.
Ma iniziamo dal principio.
E con l’avvocato del nostro lettore ricostruiamo quanto successo.
La cartella Gerit di 2 anni fa Una cartella esattoriale della Gerit era arrivata due anni fa, verso la fine del 2007: si sollecitava il pagamento di 3 multe, una tassa sanitaria, un’Ama, e un Irpef, che risaliva al ’93.
Da pagare o no? L’avvocato non ha dubbi: “no”.
E spiega che le multe erano già state annullate, la tassa sanitaria condonata, e sull’Irpef del ’93 era allora in corso una causa tributaria, che poi aveva dato ragione al cliente.
Carte alla mano, Francesco - che non è uno sprovveduto - comunica alla Gerit quanto detto, con tanto di raccomandata con ricevuta di ritorno.
“Chi poteva immaginare che la Gerit non tenesse in alcuna considerazione quanto inviato e ‘fermasse’ la macchina”?: Si chiede l’avvocato.
“Così, senza alcuna comunicazione”? La difficoltà di “parlare” con Gerit Il problema con Gerit, spiega l’avvocato, è la difficoltà di relazionarsi con qualcuno in carne ed ossa, di avere un confronto ad armi pari.
“Sono andata negli uffici di Roma”, spiega, “per capire l’origine del fermo sulla macchina (fino a quel [...]

Leggi tutto l'articolo