Fare sport ringiovanisce il cervello. Ecco come

Mens sana in corpore sano: anche se non avevano a disposizione i potenti mezzi scientifici del nostro millennio, i latini avevano già capito tutto! Sottoposti alle sollecitazioni dell’attività sportiva, i nostri muscoli secernono un composto organico chiamato “irisina”, che gli studiosi hanno ribattezzato “ormone dello sport”: ora una ricerca brasiliana ha scoperto che questa molecola, oltre a permettere all’organismo umano di avere ossa più forti e di eliminare massa grassa, potrebbe avere la capacità di proteggere il cervello dalle malattie tipiche dell’invecchiamento.
Una volta entrata nel circolo sanguigno a seguito di un allenamento costante, l’irisina si dimostrerebbe efficace nel prevenire o rallentare deficit cognitivi e mnenonici, come dimostrato da test di laboratorio condotti sui topi: lo studio dell’Università di Rio de Janeiro potrebbe aprire nuovi scenari nella lotta a morbo di Alzheimer e demenza senile.
L’ormone dello sport è stato al centro anche di una ricerca della Duke University di Durham, secondo la quale fare attività sportiva aerobica continuativamente, per tre volte alla settimana, nell’arco di 6 mesi porta indietro l’orologio biologico del cervello mediamente di 9 anni: gli ultrasessantacinquenni che hanno partecipato allo studio hanno migliorato sensibilmente lievi deficit da cui erano affetti, seguendo programmi di allenamento adeguati.

Leggi tutto l'articolo