Febbraio

La primavera a febbraio è come l’inganno d’amore
di una lucida puttana:
questo lirico cielo da impressionisti,
l’ostinazione di un giorno
che non vuole smettere di accadere,
i miei capelli mossi da una brezza di profumi fragranti.
Tutti e cinque i sensi mi invitano a sdraiarmi sopra all’erba
e sotto ad una coperta
e a smettere di contare.
Non ci sono numeri, non esistono date, non battono le ore
come per un gatto
una perla
o per una fuggevole giunchiglia.
 
 

Leggi tutto l'articolo