Federica Guidi, le intercettazioni con il compagno: "Mi fai fare delle cose schifose"

Federica Guidi è stata interrogata dalla Procura di Potenza e le sue dichiarazioni sono state secretate.
Ha spiegato il suo rapporto con il compagno Gianluca Gemelli, l'uomo con cui parlava al telefono dell'emendamento petrolifero che avrebbe fatto approvare per favorire i suoi interessi economici.
Al termine dell'interrogatorio questa nota: "Vorrei prima di tutti ringraziare i magistrati per avermi dato la possibilità in tempi così brevi di chiarire questa vicenda così spiacevole per me.
Ho risposto a tutte le loro domande.
Dal punto di vista giuridico ho appreso definitivamente di essere persona offesa".  Intanto, continuano a spuntare intercettazioni di telefonate tra la coppia: "Tu sei sempre stato quello che ha vissuto le cose in maniera straordinariamente particolare, peccato sempre facendo fare a me delle cose schifose".  Il Corriere della Sera riporta alcune frasi: "Tu disfi e ridisfi, fai e rifai, costruisci e ricostruisci, smonti e rimonti a seconda di quello che ti fa comodo.
Poi di cosa penso io, di cosa provo io, di cosa capita a me, non te ne frega...
Pensi sia un tuo diritto anche se mi devo schiantare su in muro.
Le cose che ho fatto per te non sono mai sufficienti, valgo meno di zero".
Lui ingoia tutto e chiede ancora: "Presentami l’ad di Shell, di Total, di Tamoil, fammi ‘sta cortesia.
Visto che lo fai con gli altri".  E Lei: "Se non dovevamo andare da quelle persone potevamo andare in barca".
Lui la usa: "Va buono gioia questa mi serve, per favore…".
"La tua preoccupazione non è Fede sei stanca? Io non ho un uomo a cui appoggiarmi.
Uno che mi dice 'boh forse che andare da D’Alema non sia più opportuno'".
In alcune telefonate, l’ex presidente dei giovani di Confindustria, con un curriculum tecnico invidiato, imprenditrice nell’azienda paterna (Ducati Energia) si lascia andare e si sfoga: "Qualunque cosa abbia fatto nella mia vita tu hai avuto solo cose da chiedere.
È l’unica cosa che ti interessa.
E tutte le volte che ti è girato il matto hai fatto quello che ti pare...
Ti senti sempre particolare.
Sei particolare per il lavoro.
Sei particolare quando hai il divorzio.
Sei particolare in tutto.
E invece non è cosi...
Fai delle straordinarie c… Forse quando ti schianterai capirai".

Leggi tutto l'articolo