Federica Panicucci: "La cronaca nera in tv? Va raccontata con delicatezza"

Federica Panicucci ha trasformato la sua passione in lavoro. La conduttrice di "Mattino Cinque" sta attraversando un momento molto felice, come racconta a "Chi". Al settimanale parla anche di lavoro: "L'eccesso di cronaca nera in tv? Dipende sempre molto dal modo in cui si affrontano le notizie. Non credo ci sia troppa cronaca, è corretto raccontare ciò che succede nel modo più delicato, senza dimenticare che hai davanti un pubblico che vuole essere informato e ha bisogno di essere rassicurato".
La conduttrice ricorda anche episodi dei suoi 30 anni di carriera: "Enzo Tortora era un uomo straordinario, provato ma orgoglioso. Lavorai con lui quando avevo 19 anni ed ero in quello studio quando tornò a 'Portobello' e disse: 'Dove eravamo rimasti?'.
Con Celentano, invece, realizzai 'Arrivano gli uomini'. Sette minuti prima di andare in diretta sul Tg1 per presentare il programma, arrivò Claudia Mori che disse: 'Le domande che hai preparato non vanno bene, Adriano ha cambiato idea'. Pensai s...

Leggi tutto l'articolo