Federico Mecozzi - "Awakening" (Warner Music, 2019).

Il 2019 tarda a farsi sentire: le novità in fatto di produzione interessanti (per giunta italiane) si contano sulle dita di una mano. Federico Mecozzi, per anni polistrumentista alla corte del più grande autore di musica classic-pop italiana Ludovico Einaudi, si autoproduce per la prima volta in un disco completamente indipendente dove a "parlare"... ops cantare, ci pensa il suo violino. Il "risveglio" è uno stato di passaggio: una transizione e una evoluzione. Pop, etnica, gipsy o elettronica poco importa. I suoi brani sono storie, ritmi incalzanti. Il disco, prodotto da Cristian Bonato, è un viaggio sonoro che racchiude e sintetizza le esperienze, i gusti e le contaminazioni sperimentate dell’autore in diversi anni di attività musicale, collaborazioni e viaggi. E a Sanremo lo vedremo, tra i più giovani direttori d'orchestra.
https://www.youtube.com/watch?v=7v4yxx_MGgI

Leggi tutto l'articolo