Felix Baumgartner da record: si è lanciato da 39mila metri e ha superato il muro del suono

Felix Baumgartner da record: si è lanciato da 39mila metri e ha superato il muro del suono di Leopoldo BenacchioCronologia articolo14 ottobre 2012Commenti (3)     Il momento dell'atterraggio di Felix Baumgartner in un fermo immagine tratto dal video Incredibile ma vero, Felix Baumgartner ce l'ha fatta, ha superato il muro del suono, 1173 chilometri ora, a "corpo libero", buttandosi da una capsula a 39 chilometri dal suolo, nella stratosfera.
Due ore e passa l'ascesa appeso a un pallone sonda riempito di elio.
Ha battuto il record precedente, che resisteva da ben 52 anni, 31 chilometri, e quando è arrivato al suolo in Nuovo Messico, prontamente recuperato dal suo team, sembrava fosse andato a fare una passeggiata.
La discesa, pochi minuti, ha tenuto gli spettatori di mezzo mondo col fiato sospeso finché alle 20.17 ora italiana tutto è finito.
Oltretutto, coincidenza anch'essa incredibile, nella stessa data, il 14 ottobre ma nel 1947, Chuck Yeager , dell'aviazione americana superò la barriera del suono con un aereo sperimentale, un Bell XS 1.
Gli ingegneri della Red Bull, sponsor dell'impresa, hanno fatto il possibile per tutelare Baumgartner ed evitargli la fine di parecchi altri che avevano tentato l'impresa e ci avevano lasciato la pelle.
La tuta pressurizzata, un' evoluzione di quelle degli astronauti Shuttle, ha funzionato al meglio, e non era affatto scontato.
  FOTO Il precedente tentativo di Felix Baumgartner da 26.000 metri Felix Baumgartner supera la velocità del suono     VIDEO L'impresa di Felix Baumgartner     ARTICOLI CORRELATI Il vento infrange i sogni di Felix: annullato il tuffo oltre il muro del suono Superman austriaco si lancia nel vuoto da 29 chilometri toccando 862 km/h   Quando ci si avvicina alla velocità del suono infatti l'aria fa resistenza in modo crescente, impedisce al corpo che cerca di andare più veloce di aumentare la velocità creando anche onde d'urto micidiali che spaccarono praticamente le ali a parecchi dei primi aerei di profilo convenzionale che tentavano di superare la barriera del suono.
Qualche dato sulla caduta.
Si è lanciato da 39 chilometri, grosso modo 2 volte e mezza la massima altezza che viene raggiunta da un Boeing 747 in un volo intercontinentale, e a 1500 metri si è aperto il paracadute.
Mille cose potevano andare per il verso storto, le onde d'urto potevano letteralmente far esplodere il corpo, anche se a 39 chilometri di altezza l'atmosfera è tremendamente rarefatta, ma potevano anche farlo roteare fino a distruggergli la circolazione del sangue e [...]

Leggi tutto l'articolo