Ferilli di sera, bel tempo si spera

Ferilli di sera bel tempo...si spera.
Parte dal 7 settembre su Mediaset la nuova fiction dell'attrice romana, dal titolo Rimbocchiamoci le maniche, quanto mai provvidenziale.
Con l'autunno alle porte gli italiani si preparano a varie scadenze.
I figli da mandare a scuola, le nuove tasse da pagare, il referendum che incombe.
Basteranno 8 lunghe puntate per soddisfare i palati sempre più esigenti del pubblico televisivo ormai davvero imprevedibile? Sabrina Ferilli interpreta una donna imprenditrice a capo di una fabbrica di operaie decise a superare difficoltà e insidie della crisi economica.
Per i ruoli delle lavoratrici sono state utilizzate operaie vere.
Un tema "a sinistra" per la Ferilli, conosciuta per l'appartenenza politica al Pd, recentemente modificata con simpatie "grilline", in particolare per la sindaca Virginia Raggi.
La Ferilli, classe 1964, non può più sostenere ruoli soltanto da "bellona" (sarebbe anacronistica) pur essendo la donna più affascinante del cinema italiano.
Adesso rimbocchiamocii le maniche e attendiamo questo annunciato "polpettone" con l'opzione da luna park di lanciare le palle al pupazzo da affondare.
Il pupazzo, nella fattispecie, sarebbe la Ferilli se la sua interpretazione non risulterà convincente.
Sabrina Ferilli punta al pubblico maturo, generalista, che segue la televisione "a puntate".
Sicuramente supererà la prova Auditel e in caso contrario, pazienza.
Ha sempre interpretato il film premio Oscar La Grande Bellezza, il resto è un passatempo.
ROMOLO RICAPITO

Leggi tutto l'articolo