Ferrovia Roma - Civita Castellana - Viterbo: addio definitivo al raddoppio !

"La gara per il raddoppio della linea ferroviaria Roma-Civita Castellana-Viterbo fu bandita perchè coperta da un finanziamento con fondi europei.
Per una serie di ragioni Bruxelles ci ha dato l'indisponibilita' a finanziarla.
Per questo non possiamo aggiudicare la gara.
Riteniamo che almeno una parte dell'opera sia importante, specie per l'accesso a Roma in una zona ad espansione demografica come quella dei Comuni di Morlupo, Castelnuovo, Riano, Rignano, che accede alla capitale con la gomma e con più' difficolta' con il ferro.
Procederemo a una nuova gara per sviluppare quell'arteria.
Apriremo un tavolo per capire quali opere siano più' facilmente realizzabili.
Abbiamo impostato 170 milioni di euro nel capitolo di spesa per realizzarla".
E' quanto ha detto, martedì scorso, l'assessore regionale alla Mobilita', Francesco Lollobrigida, durante la presentazione dei dati sul mercato degli appalti pubblici nel Lazio.
(da RomaUno --> http://www.romauno.tv/news.aspx?ln=it&id=35&n=23736)  gli articoli de "La Repubblica" e de "Il Corriere della Sera" sul medesimo argomento: http://roma.repubblica.it/cronaca/2011/01/19/news/sos_dai_costruttori_del_lazio_occupazione_e_investimenti_ko-11385604/ http://roma.corriere.it/roma/notizie/cronaca/11_gennaio_18/costruttori-crisi-occupazione-cantieri-garrone-181281230451.shtml ...
e questa è la prima reazione del consigliere regionale Parroncini --> http://www.ontuscia.it/news.php?extend.53632.2

Leggi tutto l'articolo