Ferrovia Roma-Civita Castellana-Viterbo, Parroncini: "La Polverini taglia altri 183 milioni di euro”

...
recuperato da "OnTuscia" (http://www.ontuscia.it/news.php?extend.53016.2) _________________________________________________________________________ "Anche sulla ferrovia Roma - Civita Castellana - Viterbo abbiamo perso 183 milioni di euro.
Dei 323 messi a disposizione dalla precedente giunta di centrosinistra ne sono infatti rimasti solo 140.
Come per la trasversale Orte - Civitavecchia si voleva togliere tutto, ma lo abbiamo impedito di nuovo.
Se però a quest'ultimo taglio aggiungiamo quelli sulla sanità, sul diritto allo studio, sul trasporto pubblico, sui parchi, oltre all'annientamento di Tuscia Expo e tanto altro ancora, è chiaro che non siamo minimamente soddisfatti del bilancio approvato dalla Regione Lazio".
E' quanto dichiara il consigliere regionale del Pd, Giuseppe Parroncini.
In merito alla ferrovia - dice Parroncini - avevamo reso disponibili 323 milioni di euro, 174 dei quali per il raddoppio della tratta, con un bando già espletato su cui si attende da mesi solo di aprire le buste per conoscere il vincitore e procedere coi lavori.
I restanti sarebbero serviti per opere connesse, ma si sono volatilizzati".
"Il problema è che la nuova cifra è inferiore a quella dell'importo della gara d'appalto.
Già immaginiamo che questa sarà la scusa per ricominciare tutto daccapo, perdendo ulteriore tempo.
Tempo che la Tuscia, isolata da decenni, non può permettersi di buttare.
Intanto la linea è abbandonata da Atac, le corse vengono soppresse, i treni che ne hanno bisogno non vengono riparati.
Come Pd abbiamo portato avanti una battaglia, al pari della trasversale, per impedire che venissero azzerati i fondi.
Le distanze con Roma restano così siderali: la considerazione della giunta Polverini sul nostro territorio - conclude Parroncini - ormai dovrebbe essere chiara a tutti".

Leggi tutto l'articolo