Festa della Toscana: quest'anno tocca a Prato ospitare le manifestazioni ufficiali

Mette al centro il tema del lavoro l’edizione 2008 della Festa della Toscana che ha come titolo Costruire il lavoro, e fra i 700 appuntamenti previsti in tutta la Toscana comprende alcuni incontri in Provincia e nelle scuole dedicati alla promozione della cultura della sicurezza nei luoghi di lavoro e ai temi del lavoro e dell’ambiente nella Costituzione.
Saranno coinvolte le scuole superiori, ma un appuntamento importante sarà anche la premiazione delle ‘eccellenze’ sul lavoro del nostro territorio.
Alle iniziative promosse direttamente dalla Provincia si aggiunge poi il calendario degli appuntamenti nei Comuni del territorio.
Il programma complessivo è statopresentato questa mattina a palazzo Buonamici dal presidente del Consiglio provinciale Juri Nannetti.
“E’ un programma ricco quello di quest’anno che vede i primi appuntamenti il 23 novembre e si prolunga fino all’11 dicembre – ha spiegato Nannetti - Dedica grande attenzione ai giovani, affronta con loro i problemi del lavoro, cerca di diffondere la cultura della sicurezza ed ha l’intento preciso di durare nel tempo, attraverso publicazione e filmati”.
Il tema del lavoro anche a Prato vuol essere al tempo stesso un impegno.
E’ sul fronte del lavoro che si giocano oggi le battaglie più importanti, dalla sicurezza alle promesse di sviluppo, dal welfare all'innovazione.
E’ non a caso il perno attorno a cui ruota gran parte delle iniziative è il valore del lavoro e la prevenzione del rischio.
A questo proposito uno degli eventi su cui punta il programma regionale è il convegno che si terrà a Barberino, dedicato ai tre operai morti nel cantiere autostradale, ma destinato ad approfondire il confronto sulla normativa in materia.
Quella 2008 dovrà essere una Festa della Toscana per riscoprire, proprio in tempi di crisi come quelli che il distretto pratese sta faticosamente affrontando, la dimensione del lavoro come etica, responsabilita, sicurezza ed eccellenza.
Lunedì 24 novembre all’istituto Buzzi (ore 9,30) Sicurezza e lavoro: un diritto per tutti, incontro rivolto a circa 200 studeti di Buzzi, Marconi e Gramsci-Keynes, Nannetti, il presidente della Provincia Massimo Logli, l’assessore a Scuola e Lavoro Paola Giugni, il prefetto Eleonora Maffei, il direttore della sede Inail di Prato Sabrina Tartaglia, Alfredo Zallocco (Prevenzione, igiene e sicurezza sui luoghi di lavoro Asl 4), il presidente della Fil Aldo Gioli e i rappresentanti delle categorie economiche e sociali daranno vita a un confronto su un tema quanto mai di attualità [...]

Leggi tutto l'articolo