Fette biscottate bicolore

Da tempo avevo voglia di provare a realizzare le fette biscottate e per farlo, mi sono affidata ad una ricetta della bravissima Pan di Pane.
Queste fette non hanno nulla da invidiare a quelle acquistate, anzi, sicuramente sono più genuine.
Per la parte scura io ho usato del cacao amaro, lei dice che si possono usare anche orzo o caffè solubili.
Per la Biga: 200 gr di farina, 80 gr di acqua, un pizzico di zucchero e 20 gr di Pasta Madre (solida, semisolida o Licoli).
oppure se si vuole utilizzare lievito di birra:  210gr di farina, 90 gr di acqua, un pizzico di zucchero e 2 gr di fresco o meno di un grammo di quello secco.
Impastare e lasciare coperto a temperatura ambiente tutta una notte (8-10 ore).
Ingredienti: 300 gr di Biga (realizzata come sopra), 450 gr di farina tipo 0 ( oppure farina integrale o mischiate), 210 gr di acqua + 20 gr da aggiungere con orzo (caffè o cacao) 50 gr di zucchero (anche integrale di canna), 30 gr di olio di arachidi o di soia, 10 gr orzo tostato (caffè o cacao) solubile, si può leggermente aumentare la quantità, 7 gr di sale fine e q.b.
burro o olio per ungere lo stampo da cottura.
ESECUZIONE Spezzettate in una ciotola la biga che avrete preparato la sera prima.
Aggiungete l'acqua  e scioglietevi lo zucchero, poi inserire gradualmente la farina a pioggia.
Fate assorbire bene tutto e impastate per qualche minuto anche a mano.
Aggiungete il sale e per terminare l'olio.
Potete dare delle pieghe in ciotola per facilitare l'assorbimento dell'olio.
Con un tagliapasta o con il coltello separate in 2 parti l'impasto: 640 gr e 420 gr circa.
In una ciotolina,  stemperate i 10 gr di orzo tostato (o caffè o cacao) con i 20 gr d'acqua, in modo da renderlo cremoso così sarà più facile incorporarlo nell'impasto da 420 gr, lavoratelo bene.
Rendere entrambi gli impasti lisci ed omogenei, metterli in 2 ciotole distinte, leggermente oleate, coprite e lasciate riposare fino al raddoppio di volume o più (3 ore o più a seconda della temperatura ambiente).
                Riprendete gli impasti e sgonfiateli delicatamente, allargateli picchiettando con i polpastrelli delle dita e abbassate lo spessore stendendo con il mattarello.
Tenete presente la larghezza del vostro stampo per avere la misura della larghezza degli impasti.
L'impasto bianco verrà leggermente più lungo, inumidite molto leggermente e sovrapponete quello più scuro con l'orzo o cacao o caffè, premete delicatamente per farli unire bene.
Inumidite nuovamente e arrotolate tra loro i due impasti.
Chiudete bene [...]

Leggi tutto l'articolo