Filippo Tortu da una settimana in raduno alle Canarie con i velocisti inglesi - intervista di Gazzetta.it

 
 
Filippo Tortu, da ormai una settimana, è al lavoro a Tenerife, alle Canarie: per il 20enne brianzolo si tratta della prima volta di un raduno all’estero. Insieme a lui, nel mirino i Mondiali di staffette di Yokohama dell’11-12 maggio, esordio stagionale, passando per un nuovo stage a Formia, ci sono il fisioterapista Matteo Pusceddu e papà-coach Salvino. È a quest’ultimo che spetta il racconto su Gazzetta.it di questi giorni di lavoro.
Salvino, che condizioni avete trovato?
“Ottime, sta andando tutto molto bene. Il clima è bello a dir poco, secchissimo, con temperature che arrivano a 24-26°. Non ci sono zanzare, non si suda. E l’atmosfera è rilassata. Siamo in un hotel a 500 metri dal campo, abbiamo sempre un po’ di materiale da trasportare e ci spostiamo in macchina. Ma a piedi sono 5’. La cucina è internazionale, quindi si trova tutto ciò che si vuole. L’altro giorno abbiamo provato un ristorante italiano e Filippo ha scelto una pasta cacio e pepe...Abbiamo fatto anche un gita al...

Leggi tutto l'articolo