Final Destination 3 (2006)

TRAMA Wendy Christensen e i suoi amici sono al Luna Park; tra le varie attrazioni non possono mancare le montagne russe e il gruppo è pronto per questo giro da "brivido".
Ma Wendy...
...
ha una strana sensazione e, prima di salire, le appare la visione di un tragico incidente con lei e i suoi amici sulle montagne russe.
Impaurita da questa sorta di premonizione decide di scendere dal carrello prima che parta.
Alcuni la seguono, altri la prendono in giro, altri ancora, come il suo fidanzato, non riescono a scendere in tempo...
...la premonizione di Wendy si rivelerà esatta ma, pur essendo scampata all'incidente, capisce presto di aver solo rimandato di qualche tempo lappuntamento con la morte.
Con l'aiuto del suo amico Kevin cercherà di rintracciare tutti gli altri superstiti per metterli in guardia dalla signora con la falce che tornerà a prenderli.
Ma sarà un'impresa vana perché in poco tempo la morte li raggiungerà tutti, protagonista compresa.
ERRORI   Proprio alla fine, quando i tre (ultimi) ragazzi stanno sul vagone della metropolitana, Wendy vede riflesso in uno specchio il numero 180 (lo stesso dell'aereo del primo film, e della statale del secondo film).
Ma...
avrebbe dovuto vederlo come 081, perchè era RIFLESSO nello specchio! Se lei vede riflesso 180 allora il numero del vagone è 081 quindi non avrebbe dovuto preoccuparsi troppo, povera ragazza.
 Nelle riprese del terribile incidente sull'ottovolante, si scorge dall'alto il cadavere di un ragazzo piombato a terra da un'altezza di minimo una trentina di metri.
Dovrebbe esserci del sangue, tutt'attorno: invece nemmeno una goccia, e il corpo (del manichino) è pulitissimo e lindo.
 Quando le due tipe stanno nei lettini UVA si incastra un asse caduta dall'alto in ENTRAMBE le maniglie dei lettini affiancati...
Ma questo non è possibile, perchè si sarebbe dovuta piegare per passare sotto TUTTE E DUE le maniglie.
 Nella scena dei lettini UVA, alla fine si vedono delle fiamme che escono dai lettini stessi, ma ciò non è possibile perchè un corpo (umano) non prende fuoco se esposto a grande calore...
Tutt'al più si ustiona, come infatti succede inizialmente (il regista ci risparmia l'inquadratura) ma, a meno di autocombustione umana spontanea (non ancora provata scientificamente), non emette fiamme.
Inoltre le lampade non possono infuocarsi perchè manca un materiale da bruciare, visto che le lampade UVA sono progettate appositamente.
 All'inizio del film, quando la ragazza ha la premonizione dell'incidente sulle montagne russe, si nota che esso è [...]

Leggi tutto l'articolo