Fiori di Loto

Gli incanti dei tre laghi di Mantova (Superiore, di Mezzo, Inferiore) sono molteplici, con la sua fauna selvatica volante, cicogne,folaghe, poiane, gallinelle, e tutta la varietà della flora, l'ibiscus palustris,la passiflora e tante specie di pesci.Le vere meraviglie dei laghi, però, sono i "caplas", ossia i fiori di loto, importati e ambientati nel lago di Mantova, nei primi ‘900 dal Giappone.Formano sull'acqua ampie macchie verdi, estesissime al centro del lago fra la proda di Belfiore e il canale proveniente dal santuario delle Grazie fino all'imbocco del Mincio.
Producono foglie tonde larghe anche fino a un metro che emergendo fittissime dall'acqua su steli robusti danno l'impressione di un mare verde agitato dalle onde.
Fioriscono d'estate, producendo fiori dal colore rosso-violetto molto intenso, la cui forma ricorda quella dei tulipani chiusi, molto più grandi.
La vera meraviglia è quando i fiori si aprono mostrando corolle color rosa tenero, che sfuma verso al bianco a...

Leggi tutto l'articolo