Fire Over England

Fire Over England è un film del 1937, arrivato anche in Italia con due titoli alternativi: Inghilterra In Fiamme e, meno a proposito, Elisabetta Regina d'Inghilterra (che, incidentalmente, è anche il titolo di un'opera di Donizetti).
Il film è tratto da un romanzo omonimo di Alfred Edward Woodley Mason, uomo politico, agente del controspionaggio e prolifico autore inglese, che cito a dimostrazione del fatto che il mondo letterario, a volte, è proprio piccolo: noto per avere scritto Le Quattro Piume, Mason aveva studiato prima al Dulwich College, la scuola fondata dall'attore elisabettiano Edward Alleyn (tra l'altro, il primo Tamerlano di Marlowe), e tra i suoi compagni di studi c'era Anthony Hope, futuro autore de Il Prigioniero di Zenda.
Mi rendo conto che questo post sta assumendo l'andamento di un gioco di associazioni, per cui torniamo al film, che è un'avventurosa  storiellona tardo-cinquecentesca in cui compaiono per la prima volta insieme sullo schermo, Vivien Leigh e Laurence Olivier, entrambi giovani e bellissimi.
Lei è una nipote fittizia di Lord Burleigh e dama di compagnia della Regina, e lui è un altrettanto fittizio soldato e spia al servizio della Regina stessa - di cui, dopo varie vicende di evasioni, naufragi e vendette, diventa un favorito.
Ora, come ognun sa, la grande Bess non voleva che le sue damigelle si sposassero - e meno ancora i suoi favoriti.
Sir Walter Raleigh e Bess Throckmorton, che sfidarono il doppio veto, lo pagarono con un soggiorno alla Torre e una più definitiva perdita di favore.
Giusto per complicare un po' le cose, il nostro giovinotto ha anche lasciato una fanciulla in Spagna, dove deve tornare sotto falso nome e a rischio della vita per sventare una congiura.
E intanto Re Filippo prepara l'Armada...
Non ho trovato un trailer, ma qui c'è un collage di scene in cui Vivien Leigh, Laurence Olivier e Tamara Desni (la fanciulla spagnola) cantano The Song Of The Spanish Lady, ballata elisabettiana vera e propria.
Dapprincipio ero rimasta impressionata, ma pare che non siano davvero loro a cantare.
E siccome qui c'è il film intero, e io ho ancora la bronchite, adesso sapete come passerò la mia domenica pomeriggio.

Leggi tutto l'articolo