Firenze: Dalla musica barocca a quella novecentesca

Primo ciclo 2012 a cura di Mario Ruffini   29 MAGGIO 2012 - Ore 18:30   ENSEMBLE SAN FELICE Marco di Manno, flauto dolce Anna del Perugia, violoncello barocco Federico Bardazzi, violoncello barocco Andrea Benucci, tiorba Francesco Fornasaro, clavicembalo   Antonio Vivaldi Sonata 5 in Mi minore RV 40 per violoncello e basso continuo Sonata in Sol min.
per flauto e basso continuo dal Pastor fido Sonata 6 in Si b maggiore RV 46 per violoncello e basso continuo Sonata 7 in Sol minore RV 42 per violoncello e basso continuo Sonata a 2 in La min.
RV 86 per flauto, violoncello e basso continuo Sonata 9 in Mi bem.
maggiore RV 39 per violoncello e basso continuo   26 GIUGNO 2012 - Ore 18:30   DUO MORANDI-PISCHEDDA Chiara Morandi, violino Emilio Pischedda, violoncello   Luigi Dallapiccola Intermezzo, Ciaccona e Adagio per violoncello solo (1945) Johann Sebastian Bach Suite n.
3 in Do maggiore per violoncello solo BWV 1009 Carlo Prosperi Whithe jazz per violino solo (1959) Johann Sebastian Bach Partita n.
2 in Re minore per violino solo BWV 1004 Carlo Prosperi Pastorale per violino e violoncello (1979)   17 LUGLIO 2012 - Ore 18:30   ENSEMBLE CHERUBINI Augusto Vismara, violino Dorotea Vismara, viola Riviera Lazeri, violoncello   Johann Sebastian Bach Sonata n.
1 in Sol minore per violino solo BWV 1001 Sylvano Bussotti Tre divertimenti nel nome di Bach per trio d'archi Bach-Mozart Preludio e fuga per trio d'archi Gaetano Giani Luporini Follia angelica per violino solo Johann Sebastian Bach Suite n.
1 in Sol maggiore per violoncello solo BWV 1007 Sylvano Bussotti Solo per trio d'archi   *   Nota al breve ciclo   Musica e arti figurative, nella Firenze del Novecento, percorrono strade diverse eppure simili.
La mostra Da Fattori alNovecento attualmente in corso a Villa Bardini presenta oltre cento opere di artisti che si rinnovano nella tecnica andandooltre i canoni dell'arte accademica, ma che al contempo mantengono vive le tematiche proprie della tradizioneartistica toscana.
La musica altresì innova ricollegandosi a piene mani alla più grande tradizione musicale: la dodecafonia, nata a Firenzenel segno e nel nome di Luigi Dallapiccola, è infatti imperativo supremo basato su concetti di libertà e di rigore, fondatisulle radici della propria storia.
Un mondo musicale, quello fiorentino, che si caratterizza per il forte legame conla classicità, con la melodia e con la lingua di Dante, e per quella radicata cultura cattolica che è tramandata dai Padridella Chiesa.
I compositori della Firenze novecentesca partono [...]

Leggi tutto l'articolo