Firenze: Il gioiello nell'arte

A grande richiesta torna dal 26 marzo I mercoledì del gioiello nell'arte, il ciclo di conferenze sul gioiello come forma di espressione artistica organizzato da LAO – Le Arti Orafe Jewellery School in partenariato con Museo Marino Marini e OMA - Osservatorio per i Mestieri d'Arte dell'Ente Cassa di Risparmio di Firenze e in collaborazione con la Fondazione FiorGen.
Le conferenze sono a cura di Maria Cristina Bergesio e, ad arricchire il programma di quest'anno, LAO ha invitato Philip Sajet e Xavier Ines Monclùs, due tra i numerosissimi artisti che negli anni scorsi hanno partecipato a PREZIOSA, evento espositivo internazionale organizzato da LAO.
Per quattro mercoledì alle 17.00 il Museo Marino Marini ospiterà gli incontri a ingresso gratuito su prenotazione, durante i quali Maria Cristina Bergesio offrirà una panoramica del ruolo del gioiello nell'arte, dall'antichità al Postmodernismo.
I due artisti invitati interverranno a due di questi incontri, illustrando la loro personale visione dell'oreficeria contemporanea e presentando il loro lavoro, anche con l’esposizione di alcuni oggetti di loro creazione.
Le Creazioni dell'olandese Philip Sajet attraggono e confortano lo spettatore, ma nello stesso tempo indagano un aspetto sostanziale della gioielleria: l’attribuzione del valore.
Nelle sue opere Sajet combina pietre e metalli preziosi con materiali di uso comune come vetro e smalti.
Dopo la laurea ha proseguito il suo apprendistato presso il maestro padovano Francesco Pavan.
Nel 2007 ha vinto il prestigioso Marzee Prize per il suo lavoro innovativo.
Ha esposto le sue opere in numerose mostre personali e collettive in tutto il mondo e nell'estate del 2013 è stato fra i protagonisti della settima edizione di PREZIOSA, al Museo Marino Marini.
Sembrano dei giocattoli i gioielli di Xavier Ines Monclùs che, ispirandosi agli oggetti della vita quotidiana e dell'infanzia, ha creato un universo ludico popolato da invenzioni divertenti al limite della vestibilità, con evidenti ispirazioni dadaiste, surrealiste, costruttiviste e della Pop Art.
Con argento, legno, bronzo, immagini laminate e molto colore Monclùs crea opere originali che stimolano gli osservatori a risvegliare la memoria e condividere la propria visione della vita.
Nato a Barcellona nel 1966, ha preso parte ad esposizioni in gallerie e musei in Olanda, Spagna, Austria, Finlandia, Belgio, Svezia, Germania, Francia, Inghilterra, Svizzera, Giappone, Stati Uniti, Italia.
Nel 2005 ha partecipato alla prima edizione di PREZIOSA che si è tenuta a Villa [...]

Leggi tutto l'articolo