Firenze: Mona Lisa Tina

La Biblioteca di Scienze Tecnologiche / Architettura, all’interno dell’avviata iniziativa di Archi-Tè incontri trasversali, offre l’occasione per esplorare il nostro tempo.
Proseguono gli eventi dedicati all’arte contemporanea, continuando il percorso iniziato nella passata stagione, sempre avvalendosi della collaborazione di Cristina Petrelli.
La molteplicità di forme espressive dei linguaggi attuali rispecchia le contraddizioni, gli agi, le scoperte, le accelerazioni di questo millennio ancora all’inizio.
La rassegna prosegue con: Mona Lisa Tina, Oltre il corpo.
Lontano da sovrastrutture culturali e moraliste, che inibiscono una profonda interazione con l’esterno, l’artista ci propone, attraverso il medium della fotografia, il Corpo come luogo di continui processi trasformativi psichici e fisici.
Artista, performer e arte terapeuta, Mona Lisa Tina sceglie per questa personale una selezione di scatti realizzati durante performances eseguite negli ultimi tre anni.
In essi il Corpo è coerentemente proposto, con l’indagine artistica più in generale, come asessuato, mutante e contaminato.
Così le immagini esposte consentono ad un pubblico più ampio di soffermarsi su momenti significativi e irripetibili, testimoniando l’integrità di un fare artistico che si nutre di emozione.
Mona Lisa Tina nasce a Francavilla Fontana (BR) nel 1977, vive e lavora a Bologna.
Diplomata in Pittura all’Accademia di Belle Arti di Bologna, nel 2012 si specializza in Arte Terapia.
Dal 2011 coordina insieme al Prof.
Stefano Ferrari, docente di Psicologia dell'Arte (Dams- Lettere) all'Università di Bologna, il Gruppo di Studio "Psicologia ed Arte Contemporanea" IAAP.
Mostre personali recenti (selezione): 2014 Into the core, Festival Internazionale della Filosofia, Palazzo dell’Arte, Hannover, a cura di Assunta Verrone e Carmelita Brunetti (direttrice della rivista Arte Contemporanea news) /2013 Into the core, Palazzo della Penna Centro di Cultura Contemporanea, Perugia, a cura diGiorgio Bonomi e Alessandra Migliorati.
Let’s Body talk, Rassegna performativa internazionale, luoghi vari, Cremona e Crema, a cura di Isabella Falbo in collaborazione con CRAC Cremona /2012 Anthozoa, MAP Museo Mediterraneo dell’Arte Presente, Brindisi, a cura di Massimo Guastella in collaborazione con LaboratorioTasc dell’Università del Salento.
Fragments, SpazioNovaDea, Ascoli Piceno, a cura di Roberta Ridolfi /2011 Into the core, Sponge Living Space, Pergola(PU), a cura di Massimo Guastella /2010 Human, Dipartimento delle Arti Visive [...]

Leggi tutto l'articolo