Firenze: Settembre Musica

 Guarda interamente all’arte del Belcanto, amatissima dal pubblico, la rassegna “Settembre Musica” edizione 2012, manifestazione che dal 1986 fa da preludio alla Stagione degli Amici della Musica di Firenze.
Un’edizione ancora una volta drasticamente ridimensionata in seguito ai tagli nei finanziamenti pubblici e privati (e alla totale assenza di sostegno da parte di istituzioni politiche come la Regione Toscana e la Provincia di Firenze), ma che cerca di mantenere i caratteri di contenitore di rare proposte musicali grazie a programmi appositamente ideati e che coinvolgono artisti italiani, secondo le linee artistiche disegnate da Francesco Ermini Polacci, curatore della rassegna dal 2006.
Ecco dunque i due appuntamenti, con l’inaugurazione che si terrà Lunedì 24 Settembre (Saloncino del Teatro della Pergola, ore 21).
Protagonista il noto mezzosoprano Marianna Pizzolato, acclamata interprete al Rossini Opera Festival, che propone un affascinante excursus nel “Salotto musicale di Rossini” che dà il titolo alla serata: un’accattivante antologia di pagine vocali da camera e pezzi per pianoforte, per lo più provenienti dalla celebre raccolta Péchés de vieillesse (i celebri ‘Peccati di vecchiaia’), e composti da Rossini dopo il ritiro dalle scene avvenuto con Guillaume Tell. Da “Grenade” a “Le Lazzarone”, dalle diverse intonazioni del testo metastasiano “Mi lagnerò tacendo” alla drammatica cantata “Giovanna d’Arco” (nella sua versione originale), la serata ci riporta nelle atmosfere della casa del Pesarese, nella Parigi di metà Ottocento, grazie anche alle sonorità d’epoca del fortepiano Pleyel 1849 (fornito dall’Accademia Bartolomeo Cristofori – Amici del fortepiano) suonato in questa particolare e così rara occasione da Stefano Montanari, lui stesso interprete delle pagine solistiche per questo strumento.
 Marianna Pizzolato ha debuttato al Rossini Opera Festival con Il Viaggio a Reims (opera che di recente ha felicemente affrontato anche al Teatro del Maggio Musicale), divenendo interprete di riferimento per i principali ruoli rossiniani così come per il repertorio barocco e settecentesco.
Ha cantato lo Stabat Mater di Pergolesi diretto da Antonio Pappano e con Anna Netrebko.
Collabora con il Covent Garden, la Welsh NationalOpera, il Festival di Ambronay e di Spoleto, il Palau de les Arts e il Maggio Musicale.
Proficua la sua collaborazione con Riccardo Muti, che l’ha diretta anche nella Messa Solenne di Cherubini.
Diplomatosi in violino e in pianoforte, Stefano [...]

Leggi tutto l'articolo