Firenze, Leopolda numero 10: Renzi, prima volta senza Pd

Meno reduci e più pionieri.
Salvo colpi di scena, non ci saranno tanti volti delle origini come Luca Lotti e David Ermini, nemmeno le ex ministre Pinotti e Madia, difficilmente si vedranno sindaci da sempre renzianissimi come Giorgio Gori, Antonio De Caro, Matteo Biffoni.
Però per la prima volta alla Leopolda, accanto ai big never ending del renzismo come Maria Elena Boschi, metteranno piede l'ex sottosegretario forzista Gabriele Toccafondi e con lui vari pezzi del centrodestra fiorentino, la senatrice ex grillina Silvia Vono e chissà se si vedrà pure Renata Polverini.
Niente bandiere del Pd come sempre, ma stavolta l'assenza sarà giustificata.
E già si circolano scommesse sulla sigla, che ha sempre un significato politico, sebbene limitato al momento: l'anno scorso fu "Noi siamo quelli che restano" di Elisa e De Gregori e poi si sa com'è finita, stavolta i bookmakers leopoldisti indicano come favorita "Non avere paura" di Tommaso Paradiso, l'ex leader dei "The giornalisti".
Pure lui...

Leggi tutto l'articolo