First man, recensione di Biagio Giordano

First man, 2018, USA, drammatico, di Damien Chazelle, Ryan Gosling, Claire Foy, Pablo Schreiber, Jason Clarke
L'astronauta lunare Neil Armstrong (Ryan Gosling) entrò nella Nasa nel 1962. Dopo varie missioni Gemini non prive di numerose inconvenienti, e finalizzate a risolvere i problemi di aggancio meccanico nello spazio tra diversi veicoli spaziali, passò all'ambizioso progetto Apollo con buone credenziali. Il piano spaziale Apollo era finalizzato allo sbarco di uomini sulla Luna, con compiti di esplorazioni scientifiche e raccolta di materiale terroso.
Il progetto prevedeva in tutta la sua fase attuativa meccanismi operativi semplici ma di grande precisione. Il veivolo spaziale con tre uomini a bordo, attrezzato per raggiungere la Luna, una volta rotto il legame con l'orbita terrestre avrebbe dovuto sganciare il Lem (la navicella che come previsto doveva atterrare sulla superficie lunare con due uomini a bordo) e riagganciarlo rovesciato, mettendolo cioè nella miglior posizione possi...

Leggi tutto l'articolo