Fisco, l'Italia scala la classifica dei "tassatori": adesso siamo quarti in Europa per pressione fiscale

Articoli correlati Peso tasse 44%,Italia sale classifica Ue Fisco, Mef: Entrate stabili in 5 mesi 2013, -0,2% ...
Fisco, pressione sale al 44% nel 2012, Italia quar...
Fisco, il peso delle tasse vola al 44%: l'Italia s...
Crisi, Bankitalia:Italia prima in Ue in 2012 per s...
Fisco, l'Italia scala la classifica dei "tassatori": adesso siamo quarti in Europa per pressione fiscale Commenta Invia   Entrate sostanzialmente stabili nei primi cinque mesi dell'anno, ma pressione fiscale che nel 2012 é volata al 44% portando l'Italia al quarto posto nella classifica dei Paesi più 'tassatori' in Eurolandia, davanti alla Finlandia.
A descrivere la situazione fiscale italiana sono il Dipartimento delle Finanze del ministero dell'Economia e la Banca d'Italia.
Il primo ha diffuso il dato sulle entrate totali, che da gennaio a maggio, "malgrado la congiuntura economica negativa", sono rimaste sostanzialmente stabili rispetto lo stesso periodo dello scorso anno, a 149,1 miliardi di euro (-0,2%).
A pesare sono soprattutto l'Ires (- 1,57 miliardi pari al 10,6%) e l'Iva, vero specchio della crisi, che arretra del 6,8% (-2,87 miliardi): a questo proposito, però, in netta controtendenza è il gettito Iva nel settore del commercio al dettaglio, in crescita del 3,1%, "che riflette l'efficacia dell'azione di contrasto all'evasione".
Lotta all'evasione - Più in generale dalla lotta all'evasione lo Stato ha incassato in questi cinque mesi 2,82 miliardi, il 4,4% in più rispetto allo stesso periodo del 2012.
In aumento è anche l'Irpef, che cresce dell'1,4% (+912 milioni), come effetto degli incrementi delle ritenute sui redditi dei dipendenti del settore pubblico e dei versamenti in autoliquidazione e della flessione delle ritenute sui redditi dei dipendenti del settore privato e dei lavoratori autonomi.
Le entrate, quindi, rimangono sostanzialmente stabili, ma già nel 2012 l'Italia aveva conquistato posizioni nella classifica dei Paesi più 'tassatori' in Europa stilata dalla Banca d'Italia.
C Fisco record - Con la pressione fiscale passata dal 42,6 del 2011 al 44% ha infatti scavalcato la Finlandia e si è piazzata al quarto posto per il peso del fisco tra i 17 paesi dell'euro (era al quinto nel 2011) e al sesto posto tra i 27 nell'Ue (dal settimo posto del 2011).
Il fisco, dunque, è più pesante rispetto all'Italia solo in Belgio (pressione fiscale al 47,1% sul prodotto interno lordo), Francia (46,9%) e Austria (44,2%), nei Paesi dell'area Euro.
Guardando più complessivamente al raffronto con i Paesi dell'Unione europea, più marcata [...]

Leggi tutto l'articolo