Florida, 15enne strangola la madre e la seppellisce dopo un litigio per un brutto voto

Un ragazzino 15enne giovedì scorso in Florida ha strangolato la madre e ha seppellito il corpo dopo un litigio su un brutto voto a scuola. L'adolescente, Gregory Logan Ramos, ha poi chiesto agli amici di aiutarlo a mettere in piedi una sceneggiata per far sembrare che la mande, Gail Cleavenger, 46 anni, architeto, era sparita durante una rapina. Lo riporta il Mirror.
Il ragazzo, definito un «sociopatico senza anima», dal capo della polizia di DeBary, una cittadina della Florida, ha poi confessato ed è ora detenuto in un carcere minorile di Daytona.
Lo sheriffo Mike Chitwood ha raccontato: «E' andato nella sua stanza e ha cominciato a strangolarla finché non l'ha uccisa». Poi ha caricato il corpo sul va di famiglia ed è andato seppellire il corpo vicino alla chiesa, prima di andare normalmente a scuola come se niente fosse. Poi ha chiesto a due amici, Dylan Ceglarek e Brian Porras, 17 anni, di aiutarlo a far sembrare che a casa sua ci fosse stata una rapina. La messa in scena però è d...

Leggi tutto l'articolo