Foggia, per Giuseppe Venuti l´accusa è di omicidio aggravato

Cronaca sabato 16 aprile 2011 11:23:34 Foggia, per Giuseppe Venuti l´accusa è di omicidio aggravato di Redazione FOGGIA - E' stato ascoltato tutta la notte dagli inquirenti e dal magistrato incaricato delle indagini, Lidia Giorgio, il ragazzo di 27 anni, Giuseppe Venuti, accusato di omicidio aggravato.
Il ragazzo, che lavora come guardia giurata per una cooperativa foggiana, è al centro del dramma familiare consumato nel primo pomeriggio di ieri, nel podere 115 (e non 121, come comunicato inizialmente) di via Napoli - sulla strada per Segezia - dove il ragazzo ha sparato il padre 49enne, Simone, uccidendolo.
Secondo la ricostruzione degli inquirenti, il ragazzo avrebbe assistito ad un violento litigio tra i genitori, durante il quale il padre, Simone Venuti, avrebbe colpito la moglie prima con un pugno, e poi armandosi di un bastone.  Al centro della violenta discussione, l'altro figlio della coppia, un transessuale 21enne conosciuto come "Jennifer", arrestato dagli agenti della squadra mobile di Foggia, perché accusato di narcotizzare e rapinare, in concorso con un complice, i clienti che adescavano su internet.
Il ragazzo, quindi, sarebbe intervenuto a difesa della madre, inveendo contro il genitore prima in cucina, e poi fuori dal podere, dove si sarebbe armato e avrebbe indirizzato contro il padre almeno 8 colpi di pistola calibro 9x21, cinque dei quali avrebbero raggiunto l'uomo alle gambe, alla spalla, ad un'anca ed al torace.
Sotto shock il ragazzo sarebbe salito in macchina, vagando per la statale 90.
Qui avrebbe incontrato una pattuglia dei carabinieri impegnati nella normale attività di controllo del territorio ai quali ha immediatamente confessato di aver sparato al padre.
L'uomo, trasportato d'urgenza agli Ospedali Riuniti di Foggia, è morto subito dopo il ricovero.
(Red/Fg03) http://www.ilgrecale.it/news/2011/foggia--per-giuseppe-venuti-l-accusa-e-di-omicidio-aggravato-3489.asp

Leggi tutto l'articolo