Fondi per ristrutturare i Teatri di Bari, Noicattaro, Acquaviva delle Fonti, Gioia del Colle, Novoli e Campi Salentina

Fondi per 10milioni e 300mila Euro sono stati stanziati per la misura regionale "Rete dei teatri antichi": lo annuncia Gianni Liviano, Assessore alla Cultura e al Turismo della Regione.
Tra gli interventi previsti, un finanziamento di 5milioni di Euro (in pratica la metà di tutta la somma) per ristrutturare il Teatro Comunale Piccinni (Nella Foto) di Bari.
Gli altri teatri a cui vanno i fondi sono: Teatro cittadino di Noicattaro; Teatro Comunale di Acquaviva delle Fonti, Teatro Rossini di Gioia del Colle, Teatro Comunale di Novoli e Cinema Teatro Excelsior di Campi Salentina.
Per il Teatro dedicato a Piccinni, il secondo lotto dei lavori - di cui al provvedimento – riguarda: allestimenti della platea e di tre palchi (del primo ordine) destinati agli spettatori con disabilità, installazione di un ascensore, restauro di parte di mobili e arredi, primi lavori di scenotecnica, restauro di superfici decorate ed impianti tecnologici.
La gara è prevista entro l’anno.
Con l’ultimazione di questi lavori sarà già possibile la riapertura del teatro - limitatamente alla platea - in particolari occasioni.
Il primo lotto ha compreso il consolidamento statico della struttura, impianti tecnologici, demolizione e ricostruzione di parti murarie, adeguamento prevenzione incendi, posa di pavimenti e intonaci.
Sarà poi definito il terzo (e ultimo?) stralcio dei lavori: restauro del velario, completamento scenotecnica, arredi, impianti e palchi.
Lo stesso provvedimento comprende anche uno stanziamento di 14 milioni per “Recupero e valorizzazione di aree e parchi archeologici” a favore dei Parchi di: Ipogei di Trinitapoli, Canne della Battaglia, Monte Sannace (Gioia del Colle); Muro Tenente (Mesagne), Rudiae (Lecce), Muro Leccese, Ugento; aree di Monte Pucci (Vico del Gargano), San Leucio (Canosa), Rocavecchia a Melendugno, e – infine – la Tomba della Medusa di Arpi (Foggia), il Dolmen di Giovinazzo e il Castello d’Alceste di San Vito dei Normanni. 

Leggi tutto l'articolo