Forli' e Rimini due facce opposte

Nella stessa identica condizione.
Prima ci e' cascato dentro Forli'.
Poi e' seguito Rimini con volumi diversi.
Forli' e' poi defunto, chiuso al traffico, la societa' fallita , invece Rimini sui quali pensono due ricorsi e' incorso un attivismo concreto per mantenerlo aperto almeno in via stagionale.
1,5 milioni di Euro servono per arrivare al 31 Ottobre e salvare la stagione con la firma degli accordi con i russi che avverra' il 19 Marzo.
Una corsa contro il tempo dove categorie economiche sono state chiamate a contribuire facendo una colletta, per acquistare spazi pubblcitari in aeroporti che in controvalore portino risorse alla gestione del commissario Santini nominato dal tribunale di Rimini allorche' Aeradria e' stata dichiarata fallita.
Forli', sia nei bandi dell'epoca Roveroni, poi successivamente ha visto un totale immobilismo delle categorie varie.
Ora con il nuovo bando c'e'stato fermento perche' la politica spingesse al fine che venisse emesso.
Ma ci sono le elezioni a breve e quindi i serbatoi potenziali vanno curati al fine di poter essere un chiaro riferimento per chi si e' impegnato.
Nessun Euro e' arrivato per il Ridolfi, attialmente in stato di liquidazione fallimentare.
Presto a quanto pare e si legge anche i noleggiatori di auto che erano rimasti all'interno del terminal saranno sfrattati.
Indubbiamente il cromosoma rivierasco e' molto piu' intraprendente rispetto a quello dell'entroterra, dove l'economia e' basicamente stanziale dall'agricolo a qualche forma industriale.
Non si puo' infatti meramente mettere a paragone Rimini con Forli'.
Insomma c'e' differenza e si vede.
Ovviamente Rimini ha chances, Forli', praticamente zero.
Se non zero.
 

Leggi tutto l'articolo