Formula 1, Ecclestone medita sul cambio di format: GP con due prove da 40 minuti ciascuna

Mau_Cox per RED||Carpet E' la conseguenza della gara corsa in Brasile, durata 3 ore a causa di incidenti e condizioni meteorologiche avverse.
"Terrebbe più alta l'attenzione tra i giovani e piacerebbe di più a sponsor e investitori".
A dirlo è Bernie Ecclestone.
Il patron della Formula 1 pensa a gare divise in due parti della durata di 40 minuti ciscuna, con una pausa di altri 40 minuti tra l'una e l'altra.
Per l'86enne imprenditore ed ex pilota britannico pare sia opportuno rivitalizzare l'interessse nei confronti della massima categoria dell'automobilismo, e il cambio di formato potrebbe costituire il modo per avvicinare alla disciplina sportiva maggiori investitori pubblicitari e favorire l'interesse di appassionati anagraficamente più giovani.
L'idea, confidata ad un rappresentante della redazione del britannico Sunday Times, è scaturita dopo quanto avvenuto nel corso del Gran Premio del Brasile del 13 novembre.
Vinto da Lewis Hamilton con il logo Mercedes, si è chiuso dopo oltre 3 ore a causa di un paio di incidenti importanti e per condizioni meteoreoloche avverse.
Questo non ha favorito l'interesse per l'evento, anche considerando che il pubblico ha una soglia di attenzione molto bassa.
E a peggiorare le cose sono le norme della gara.
Per Ecclestone "Il libro delle regole dovrebbe essere intitolato `Non correte', sono scritte in un modo così complicato che nessuno - nemmeno i piloti - sanno quale sia la cosa giusta da fare".
© RED||Carpet, 2016 | Tutti i diritti sui contenuti sono riservati

Leggi tutto l'articolo