Forse un inizio

 
Un posto dove appoggiare parole per costruire come fossero mattoni la casa che voglio.
Grande e luminosa. Un recupero di un vecchio edificio. Un cascinale. Una casa rurale. Con fienili e stalle e cantine per il vino e l'olio. Animali. Cani e gatti che entrano ed escono, liberi di inseguire farfalle e rotolarsi nell'erba bagnata di rugiada. Qualche mucca e qualche pecora che girano per i prati tra piccoli fiori e l'odore dell'erba. L'orto un po' disordinato e colorato di allegria. La strada bianca che si arrampica verso la casa. Il portico da cui guardare la valle, e nei giorni più limpidi, vedere il mare ed indovinare spiagge e gabbiani.
 

Leggi tutto l'articolo