Foto osè Bezos, tabloid Usa pagò 200 mila dollari

Il tabloid scandalistico americano National Enquire, di proprietà di un editore amico di Donald Trump, pagò 200 mila dollari per entrare in possesso di foto e messaggi osè relativi alla relazione extraconiugale tra Jeff Bezos e Lauren Sanchez.
Lo rivela il Wall Street Journal.
La cifra fu pagata al fratello della della donna, Michael Sanchez.
Bezos in un post pubblico denunciò di essere stato ricattato dal National Enquire, di proprietà dell’ American Media dell’editore David Pecker, da sempre vicino a Trump.
Il fondatore di Amazon, l’uomo più ricco del mondo, arrivò quindi a ipotizzare anche un coinvolgimento del presidente, notoriamente ostile verso Bezos.
Il National Enquire rivelò la relazione tra Bezos e la Sanchez nei giorni in cui il Ceo e presidente di Amazon era in piena separazione con la moglie MacKenzie.
Bezos scrisse che America Media gli disse di avere altro materiale scottante – tra cui alcuni selfie di lui nudo ed sms piccanti tra i due amanti – e che per evitarne la pubblicazione avrebbe dovuto affermare pubblicamente di non avere prove che lo scoop del settimanale fosse motivato politicamente.
Bezos aveva infatti incaricato il suo capo della sicurezza, Gavin de Becker, storico consulente di star e politici, di indagare e capire come il National Enquirer avesse ottenuto il materiale privato contenuto nelle 11 pagine dello scoop.