Frana in costiera amalfitana, una vittima.

  Salerno, 2 gen.
- (Adnkronos) - Un uomo è morto questa mattina a causa di una frana ad Atrani, in costiera amalfitana.
Secondo una ricostruzione dei vigili del fuoco, che sono intervenuti sul posto, la frana si è distaccata da un costone ed è finita sul ristorante 'Zaccaria', al cui interno c'era la vittima.
A causare la frana sarebbe stato il maltempo degli ultimi giorni.
"Lo chef è l'unica vittima della frana.
Era l'unico a trovarsi nel locale in quel momento.
Si trovava nello spogliatoio, a cambiarsi, quando il costone è venuto giù dalla montagna", ha detto all'ADNKRONOS il sindaco di Atrani, Nicola Carrano.
"L'ultimo intervento eseguito sulla montagna risale al 2006, ma la parte del costone risanato riguarda un'altra zona del paese, prossima più ad Amalfi.
Certo, questa zona è tutta in pericolo, da Positano in poi.
Gli interventi fino ad ora sono stati fatti a macchia di leopardo, dove viene segnalato il pericolo, ma ci sarebbe bisogno di una rivisitazione totale di tutta l'area", ha detto ancora Carrano aggiungendo: "Con l'abbondante pioggia caduta in questi tre giorni era prevedibile qualche lieve smottamento, come avviene in gran parte della montagna, anche se in questa parte di Atrani, tranne per la caduta di qualche pietra, non c'è stato alcun segnale che si potesse staccare un intero costone".
"Questa zona è sempre stata considerata sicura, a detta dei tecnici - ha sottolineato il sindaco di Atrani - Non stiamo pensando a misure di evacuazione, essendo la zona dove è avvenuta la frana un area isolata del paese.
Stiamo comunque effettuando dei rilievi.
E' ancora troppo presto per dire se ci siano altre situazioni di pericolo".
A Capri invece i collegamenti sono stati interrotti.
Vento e mare mosso hanno lasciato molti viaggiatori a terra.
Acqua alta a Venezia dove stamani il mareografo segnava dai 102 ai 110 cm, 103 cm in laguna.
Secondo la protezione civile, però, la situazione è destinata a migliorare già nel pomeriggio, complice la diminuzione della pioggia e il vento favorevole.
L'Aurelia è stata invasa dai detriti e chiusa al traffico tra Cavi e Sestri Levante, nel Tigullio, in provincia di Genova, in seguito alla violenta mareggiata di questa notte.
Il traffico è stato deviato in autostrada.
I detriti hanno invaso anche la linea ferroviaria tra Chiavari e Sestri, provocando ritardi nei treni.
Il mare grosso ha causato danni anche nel Ponente ligure, soprattutto a Sanremo e Vallecrosia.
Nella città dei fiori l'acqua ha invaso una gelateria, dove avere infranto alcune vetrate.
A [...]

Leggi tutto l'articolo