Francesca Fioretti ricorda il suo compagno Davide Astori

Francesca Fioretti è stata intervistata dal settimanale “Vanity Fair” ad un anno di distanza dalla tragedia, Francesca Fioretti ha dichiarando, che il dolore legato alla morte del proprio compagno è sempre vivo e l'accompagna in ogni sua azione quotidiana: “Gli amici mi domandano: "Ma il 4 marzo hai dormito?" e io penso che per me è 4 marzo ogni giorno.
4 marzo quando mangio, 4 marzo quando vado a dormire, 4 marzo quando compro un biglietto di treno, organizzo un viaggio e penso che accanto a me Davide non ci sarà più.
”Per superare il lutto, la Fioretti si è rivolta anche a dei professionisti: “Ognuno attraversa il dolore a modo proprio.
All'inizio, avevo paura di tutto.
Per molti mesi non ho acceso la tv, né ho dormito nella nostra stanza.
Mi facevo accompagnare in bagno per lavarmi i denti, temevo di non essere più in grado di gestire mia figlia, ero terrorizzata dall'idea di volerle meno bene.
Mi ha aiutato una psicologa infantile.
Lei mi ha aiutato a capire che il 4 marzo era fini...

Leggi tutto l'articolo