Francesco De Robertis, il primo regista Pugliese che abbia girato un film in Puglia

Il regista e sceneggiatore Francesco De Robertis scompare a Roma il 3 Febbraio 1959.
L’uomo (già Ufficiale della Marina Militare) nel 1941 ha il merito di realizzare La Nave Bianca (Nella Foto), che è la prima pellicola sonora girata in Puglia (e una delle uniche due prodotte, durante la guerra, sul territorio).
Ma va ricordato per un fatto determinante per la cinematografia Regionale: è in assoluto il primo regista Pugliese ad aver scelto la Puglia come set per i suoi film.
È girato – questo film - (insieme a Roberto Rossellini) all’interno dell’Arsenale Militare Marittimo di Taranto e nell'area portuale.
Nato a San Marco in Lamis, nel 1902, quando il Paese contava 18mila abitanti (molti di più di oggi), soltanto nel 1939 è nominato direttore del Centro cinematografico del Ministero della Marina, ed esordisce con la regia di Mine in vista, un documentario di informazione e propaganda. Dedica una vasta filmografia all’ambiente della marina e realizza pellicole di ambientazione bellica, come Uomini sul fondo (SOS 103) e Alfa Tau!.
Aderisce alla Repubblica di Salò e dall’8 settembre 1943 lavora per il Cinevillaggio di Venezia ai film Vivere ancora, Uomini e cieli, La vita semplice ed al documentario La Voce di Paganini, tutti poi distribuiti dopo il termine del conflitto mondiale.
Può allora ritornare a Taranto e nel 1948 gira Fantasmi del Mare, (titolo provvisorio: Rotta Sud), in un set allestito all’interno dell’Arsenale Militare Marittimo e presso Villa Peripato.
Protagonisti gli attori pugliesi Raf Pindi e l’allora esordiente Umberto Raho.
Dopo Marinai senza stelle, Il mulatto, Gli amanti di Ravello, dirige nel 1952 Carica eroica, con il cantante pugliese Domenico Modugnonel ruolo di un soldato siciliano, che canta la ninna nanna per addormentare un bambino.
Seguono I sette dell'Orsa maggiore, Uomini ombra, Mizar (Sabotaggio in mare), La donna che venne dal mare e Yalis, la vergine del Roncador.
L’ultimo film realizzato è Ragazzi della Marina (Italia 1958, 91’) con protagonista l’attore e presentatore barese Silvio Noto (nella Copertina del Blog), nel ruolo dell'ufficiale istruttore Mario, detto Basciù.
San Marco in Lamis dedica a Francesco De Robertis il Cinema Comunale e pochi mesi fa (il 7 Novembre 2014) con la digitalizzazione riapre la Sala in Piazza Municipio.
Adriano Silvestri

Leggi tutto l'articolo