Francesco in pullman agli esercizi spirituali

Francesco in pullman agli esercizi spirituali (©ANSA) BERGOGLIO SUL PULLMAN IN PARTENZA Bergoglio è partito per Ariccia, sui Castelli Romani, dove si fermerà una settimana con il personale della Curia.
Mons Toso: in bus come una famiglia.
Ognuno si pagherà l’albergo GIACOMO GALEAZZI CITTA'DEL VATICANO Francesco in ritiro ad Ariccia per la settimana "fuori-porta" della Curia.
L'immagine del Papa in pullman con i cardinali (plastica rappresentazione della collegialità) richiama alla memoria lo scatto che un anno fa raffigurò Bergoglio con gli altri conclavisti sul bus-navetta tra la Cappella Sistina e la Residenza Santa Marta dopo la fumata bianca.
  I due pullman, uno più grande e uno un po' più piccolo, con a bordo il Pontefice e i presuli della Curia romana sono partiti alle 16.05 dal Piazzale Petriano, antistante l'Aula Paolo VI, e hanno attraversato Piazza del Sant'Uffizio, dove si era radunata una piccola folla per salutarne il passaggio.
Con il Pontefice gli 82 partecipanti agli esercizi spirituali di quaresima della Curia romana in programma fino a venerdì nella Casa del Divin Maestro retta dai Paolini.
Ad essi si sono aggiunte trenta persone, tra addetti di servizio e della sicurezza.
Dopo la sistemazione nella Casa, alle 18 l'inizio degli esercizi spirituali, sul tema «La purificazione del cuore»: le meditazioni sono proposte da monsignor Angelo De Donatis, parroco della di San Marco Evangelista al Campidoglio.
Quindi, per una settimana sono sospese tutte le udienze, compresa l'udienza generale di mercoledì prossimo.
Copriletto blu, letto con testiera di legno, scrittoio, piccolo armadio incassato al muro.
È tutta qui la stanza che da oggi pomeriggio ospita il Papa.
Sobria e essenziale.
Il Palazzo Apostolico di Castel Gandolfo è ad un quarto d'ora da Ariccia e affacciandosi da una delle terrazze della casa dei Paolini, quella che dà sul lago di Albano, si distingue nettamente.
Ma per il ritiro Francesco ha voluto un luogo più simile al suo stile.
"La scelta in andare in autobus ad Ariccia è qualcosa di simpatico, è la dimostrazione che si è famiglia, che si è carovana di Dio, cioè persone che lavorano tutte per una stessa causa, amando Gesù Cristo al di sopra di tutto, servendo la Chiesa, servendo l'umanità- ha commentato a Tgcom 24 il vescovo salesiano Mario Toso, segretario del Pontificio Consiglio della Giustizia e della Pace-.
Questo trovarsi insieme sul pullman significa vivere meglio lo spirito di famiglia.
Ognuno di noi pagherà personalmente la propria stanza dell'albergo ed è [...]

Leggi tutto l'articolo