Francia, caso Fillon: moglie stipendiata con fondi parlamentari

Parigi (askanews) - La Francia e' alle prese con un presunto scandalo che coinvolge il candidato della destra alle presidenziali, Franois Fillon.
Secondo il settimanale francese Le Canard Enchaine', sua moglie, la franco-scozzese Penelope Clarke Fillon sarebbe stata stipendiata come assistente dal marito per un totale di 500mila euro lordi.
Thierry Sole're, portavoce del candidato, ha confermato che la donna 'e' stata effettivamente collaboratrice di Franois Fillon, aggiungendo tuttavia che e' 'frequente che i congiunti dei parlamentari siano loro collaboratori'.
Secondo la 'busta paga' della signora Fillon, la donna avrebbe ricevuto uno stipendio dal marito deputato dal 1998 al 2002, come sua assistente parlamentare, poi dal 2002 come assistente del suo supplente all'Assemblea nazionale, quando Fillon venne chiamato al governo.
'Penso che la macchina del fango sia entrata in funzione - ha detto Fillon - non voglio fare alcun commento al proposito perche' non c'e' niente da commentare.
Voglio solo dire che sono rimasto allibito dal disprezzo e dalla misoginia di questo articolo; solo perche' e' mia moglie non avrebbe il diritto di lavorare? Se un politico dicesse, come fa questo articolo, che le donne dovrebbero fare solo marmellate il mondo delle femministe insorgerebbe, solo questo mi viene da dire'.
Secondo le indagini del Canard Enchaine', Penelope Fillon, 61 anni, madre di 5 figli, che ha sempre affermato di essersi tenuta lontano dalla politica, sarebbe stata retribuita con importi fino a 7.900 euro mensili.
'In totale - scrive il settimanale - Penelope avrebbe, dunque, ricevuto circa 500mila euro lordi dalle casse parlamentari'.

Leggi tutto l'articolo