Francia e Germania, ecco il patto d’acciaio. E l’Italia rimane fuori, con l’Europa dei muri e dell’austerità

Oggi Merkel e Macron firmeranno uno storico trattato di cooperazione franco-tedesca che sarà il viatico per la costruzione dell’Europa politica. Noi invece saremo alla guida di chi si oppone, coi Paesi di Visegrad che non ci aiutano coi migranti e che vogliono ancora più austerità.

Chissà se le intemerate di Di Battista e Di Maio contro la Francia, che negli ultimi giorni hanno superato abbondantemente il livello di guardia, c’entrano qualcosa con il trattato che Emmanuel Macron e Angela Merkel firmeranno oggi ad Aquisgrana. Un trattato “sulla cooperazione e l’integrazione franco-tedesca” che arriva esattamente 56 anni dopo l’accordo tra De Gaulle e Adenauer del 1963. Allora, quella stretta di mano fu il vero viatico alla concretizzazione della Comunità Europa sancita sette anni prima a Roma. Oggi, è l’architrave su cui, con ogni probabilità, si fonderà la nuova Europa politica, quella che finirà per mangiarsi l’Unione a 27.
Scorrendo le pagine del Trattato di Aquisgrana, pubblicat...

Leggi tutto l'articolo