Frank Ocean, l'album Boys Don't Cry è diventato Blonde

Mau_Cox per RED||Carpet Il nuovo titolo coincide con il nome della società che gestisce auto da corsa di proprietà dell'artista.
Più volte annunciato, il secondo album di Frank Ocean è stato rilasciato.
Precedentemente noto come Boys Don't Cry, è ora identificato come Blonde.
Con il primo titolo ha debuttato su Apple Music, un'esclusiva riservata agli utenti del servizio di streaming musicale sviluppato da Apple.
Attualmente è disponibile su iTunes Store, con la previsione per lo stesso dell'uscita nel formato fisico.
L'uscita di Boys Don't Cry era stata annunciata dall'account Twitter riservato a Golf Media, coincidente con l'app di Tyler The Creator, amico di Frank Ocean che come questo fa parte del collettivo hip-hop lasangelino Odd Future Wolf Gang Kill Them All.
Il precedente album di Frank Ocean, il primo, è stato pubblicato nel 2012.
Channel Orange è stato giudicato come uno dei migliori di quell'anno.
Il cantautore ha parzialmente seguito l'esempio di Kanye West, che ha più volte modificato il titolo del suo album più recente.
Inizialmente identificato come So Help Me God, è stato in seguito chiamato Swish e Waves, fino al definitivo The Life of Pablo.
Frank Ocean è chiacchierato anche per un altro lavoro, Endless.
Si tratta di un album visivo disponibile in esclusiva su Apple Music.
Contenente 18 tracce, tra cui la rivisitazione di At Your Best (You Are Love) degli iconici The Isley Brothers, vanta i contributi di Jonny Greenwood dei Radiohead e James Blake.
© RED||Carpet, 2016 | Tutti i diritti sui contenuti sono riservati

Leggi tutto l'articolo