Frank Sinatra - As Time Goes By (Casablanca)

Stasera due eventi analoghi, e di segno opposto....
Al supermercato ho incontrato un mio vecchio amico, che non vedevo da anni, mentre incontravo di frequente la moglie...e mi chiedevo appunto che fine avesse fatto...Come accade in questi casi, abbiamo ricordato i nomi delle persone che non vediamo più e che erano patrimonio storico comune: viaggi ed avventure insieme...pizze e bisbocce...
"di michele hai notizie?"..."no...ho provato a telefonare, ma non risponde...forse ha cambiato numero...suo figlio si è laureato a Roma.." ecc.
ecc.
"e Carlo? che combina?"...
"" si è separato anche lui...ma l'aveva combinata grossa, e si è trovato la valigia fuori dell'uscio di casa...
ma sai, un po' tutti così: Enzo, Antonio,...e tra poco anch'io - mi ha riferito - tra qualche giorno verrò a trovarti a casa"...
"sai bene, la casa è sempre aperta, anche se la circostanza mi rattrista..."...e via di questo passo....
Da registrare che tra me e questa cerchia di amici, cui voglio bene davvero...non sono amici semplicemente per dire..., passano diversi anni di differenza...
Tornato a casa, ho provato a chiamare una mia amica d'infanzia...abbiamo 7 giorni di differenza, nel senso che io sono nato 7 giorni dopo di lei....abbiamo trascorso l'infanzia e l'adolescenza assieme, io ero suo fratello lei mia sorella...
Vedova anni fa di una persona stupenda (che ho conosciuto), non si è abbattuta, e mi son reso conto che abbiamo lo stesso tipo di visione delle cose, in positivo, qualsiasi cosa accada...mi son chiesto se non fosse l'aria di quel periodo a farci nascere così, pensando che domani sarà sicuramente meglio, e che l'unico guaio di cui dolersi realmente è la malattia grave...
Non so cosa accade alla psiche delle persone....ma quella telefonata è stata bella, positiva, ricca.....
Ma forse siamo strani noi...classe '52!!!!

Leggi tutto l'articolo